La Paleodieta fa aumentare il colesterolo

Potrebbero interessarti anche...

8 Risposte

  1. caino ha detto:

    Domanda: da cosa avrebbero notato, gli autori, che la paleodieta potrebbe impedire miglioramenti sportivi?

  2. Davide'80 ha detto:

    In effetti dall’abstract non si denota

  3. caino ha detto:

    lì accanto c’è il testo completo in pdf

  4. Davide'80 ha detto:

    Pagina 136
    Our data indicate that the Paleo diet’s deleterious impact on blood lipids was not only significant, but substantial enough to counteract the blood lipid improvements commonly seen with improved fitness and body composition.

    Pagina 137
    In conclusion, our study shows that the Paleo diet was significantly deleterious to blood lipid profiles in healthy subjects concurrently participating in a CrossFit-based, high-intensity circuit training program. Specifically, subjects with optimal initial blood lipid values demonstrated the greatest increase in LDL, TC/HDL, TC, and n-HDL values, along with the greatestdecline in HDL values, following the 10-week Paleo diet intervention. Despite concurrent improvements in aerobic capacity and body composition noted in these subjects, the Paleo diet may have negated the positive effects of exercise on blood lipids.

  5. Davide'80 ha detto:

    Ho aggiornato la traduzione:
    “Gli autori hanno notato che la Paleodieta può addirittura negare l’effetto positivo dell’attività fisica sui lipidi nel sangue.”

  6. caino ha detto:

    Il problema è che il verbo usato, “hanno notato”, fa pensare che nello studio questo sia effettivamente avvenuto. Un anti-vegetariano che volesse screditare il vostro lavoro o quello del PCRM potrebbe cavalcare questa cosa per anni.

  7. caino ha detto:

    ah scusa, ho visto che hai cambiato

  8. Stefano "Fox Mulder" Esposito ha detto:

    In questo caso noi traduciamo le news di PCRM, che come sappiamo è una delle associazioni più aggiornate in materia di nutrizione. Non significa certo che possano sbagliare, dato che non sempre è facile interpretare gli studi pubblicati, soprattutto se questi usano un linguaggio a loro volta poco chiaro. L’importante è eventualmente correggersi successivamente. Gli anti-vegetariani non cavalcano un bel niente perchè sono 40 anni che abbiamo migliaia di studi a sostegno dell’alimentazione plant-based.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.